Home
Benvenuti

In ottemperanza alla Circolare del Ministero della Salute del 17/02/2010 inerente la pubblicità dei Dispositivi Medici, e a tutela del Consumatore, il sito SIR Oftalmica Srl è riservato esclusivamente ad Operatori Sanitari, Medici, Infermieri e Distributori. Entrando in questo sito dichiarate esplicitamente di appartenere a una di queste categorie. Il sito non prevede vendita diretta. Le informazioni riportate nel sito e relative a dispositivi medici distribuiti da SIR Oftalmica Srl non hanno alcuna natura pubblicitaria ma esclusivamente informativa.

Contatti
SIR Oftalmica OCULISTICA strumenti chirurgici e apparecchiature diagnostica trattamento
Sir Oftalmica
Via Torriani 19/C
22100 Como (CO)
Email: info@siroftalmica.com

Phone: (0039) 031.570869
Fax: (0039) 031.572826 C.F./P.Iva 01814920136
Certificazioni
Link produttore

Adaptica è stata fondata nel 2009 come spin-off dell'Università di Padova. È nata come azienda specializzata in ottica adattiva e optoelettronica per il settore dell'industria e della ricerca astronomica.

Adaptica sviluppa e produce strumentazione diagnostica mobile, smart e di facile utilizzo: in ambito oculistico ha introdotto 2WIN(l'autorefrattometro portatile binoculare a distanza) e VisionFit l'unico forottero indossabile e portatile.

VisionFit e 2WIN eseguono la refrazione oggettiva e soggettiva in breve tempo e con la massima mobilità e flessibilità.




VisionFit è un innovativo sistema elettronico di lenti adattative, a stato solido, indossabile e mobile: consente di eseguire l'esame soggettivo di refrazione e sostituisce l'utilizzo di occhiali di prova e le funzionalità dei forotteri tradizionali.

VisionFit e 2WIN effettuano in pochi minuti una completa analisi della refrazione, sia soggettiva che oggettiva e forniscono la prescrizione per la produzione di lenti graduate personalizzate.


Caratteristiche e vantaggi:

  • - Dimensioni ridotte e massima flessibilità operativa (assenza di cavi, full wireless&bluetouth device)
  • - Indossabile e portatile
  • - Migliore visione periferica rispetto ai forotteri
  • - Passare in tempo reale tra differenti configurazioni di refrazioni di riferimento esterne (frontifocometro/autorefrattometro/...)
  • - Il paziente tramite un tablet può modificare i valori di refrazione al fine di trovare la migliore refrazione soggettiva
  • - Possibilità di effettuare fogging in differenti modalità
  • - Si indossa come una montatura di prova
  • - Permette esami con posture libere: il paziente può essere seduto o in piedi
  • - La refrazione soggettiva può essere effettuata con il paziente nella sua abituale posizione / postura di lavoro
  • - Non richiede il controllo della posizione del paziente
  • - Integrazione con l'autorefrattometro portatile a distanza 2WIN e tempo di esame ridotto
  • - Il controllo del Vision Fit avviene wireless tramite un tablet
  • - JCC: cilindro crociato di Jackson (procedura manuale / automatica / automatic discovery procedure)
  • - Connettività, salvataggio dei dati e capacità di stampa
  • - Stessi standard di velocità, fluidità e simmetria dei forotteri digitali
  • - La refrazione soggettiva può essere effettuata in associazione con altri strumenti biomedicali (es. pedana stabilometrica)
  • - La refrazione soggettiva può essere effettuata in associazione con altri strumenti in uso dal paziente (es. plantari, dentiere)



I valori di refrazione soggettiva ottenuti vengono racchiusi in un file in .pdf generato automaticamente che è possibile stampare o archiviare.

Procedura operativa standard:

  • - Misura della refrazione oggettiva (mediante 2WIN o altro modello di autorefrattometro) e misura della acuità visiva senza correzione ottica
  • - In caso di utilizzo dell'autorefrattometro a distanza 2WIN il trasferimento dei dati è automatico e avviene via bluetooth; in alternativa è possibile inserire manualmente i valori di refrazione sul tablet che controlla il Vision Fit
  • - In tempo reale le ottiche (i cilindri rotanti nella lente sferica e la membrana nella lente cilindrica) si "adattano" alla configurazione relativa alla refrazione oggettiva del paziente
  • - Misura dell’acuità visive con l’aiuto della correzione oggettiva
  • - Inizio del raffinamento soggettivo per ogni occhio
  • - Misura dell’asse del cilindro (1-180° con step da 1°)
  • - Misura del potere del cilindro (-10 D a +10 D con step da 0.25 D)
  • - Raffinamento del potere sferico con il test rosso-verde
  • - Raffinamento del potere sferico (-20 D a +20 D con step da 0.05 D) per raggiungere la migliore acuità visiva (BCVA)
  • - Test del bilanciamento binoculare
  • - Test della stereopsi
  • - Verifica dell’acuità visiva corretta
  • - Misura degli eventuali poteri aggiuntivi da vicino
  • - Verifica dell’acuità visiva da vicino
  • - Stampa .pdf o su stampante wireless del report


La tecnologia